Ampliamento aerostazione

Le nuove previsioni di traffico, e la verifica del calcolo dei fabbisogni, hanno fornito i dati di base per il progetto di ampliamento del terminal

Il progetto per il nuovo terminal di Venezia, individuato nel Master Plan aeroportuale 2021, risponde ad un programma di ampliamento per fasi del Terminal di oltre 100.000 mq per rispondere alla richieste più complesse dal punto di vista funzionale, architettonico e costruttivo, in area land side e air side, per la gestione degli oltre 15 milioni di passeggeri all’anno previsti negli anni futuri.

La prima fase di costruzione denominata Lotto 1, con un’estensione di 11.000 mq, è ormai completata ed è costituita da una nuova galleria vetrata lunga 280 metri, che sfrutta perfettamente lo spazio interstiziale e  sarà direttamente collegata, attraverso il nuovo Moving Walkway, con la darsena dove si attestano i trasporti acquei per Venezia.

La seconda fase denominata Lotto 2 prevede un nuovo ampliamento attraverso due corpi a nord e a sud del terminal attuale, soluzione che permette di conservare l’immagine architettonica ormai consolidata dell’intero complesso. L’ampliamento a nord sarà destinato alla nuova area per i varchi di sicurezza e ai passeggeri, mentre le aree a sud saranno principalmente destinate ai passeggeri extra-Schengen. Inoltre i nuovi corpi verranno dotati di nuovi pontili di accesso agli aeromobili. I due lotti porteranno complessivamente all’ampliamento della superficie del terminal passeggeri, attualmente in fase di progettazione, di oltre 90.000mq. 

 

Principi guida per il disegno dell'area land-side

  • ridurre al minimo l’impatto sull’operatività dell’aeroporto in fase di costruzione e prevedere flessibilità per la crescita futura;
  • aumentare al massimo la connettività, sia veicolare sia pedonale, e ridurre al minimo le distanze da percorrere a piedi;
  • offrire una “passenger experience” di alta qualità e un’ampia offerta di servizi per il passeggero (es. sale vip, spazi relax, ampie aree verdi, aree gioco bimbi, ecc.) con spazi ampi e confortevoli, intrattenimento culturale oltre che commerciale;
  • prevedere il maggior numero di contact stands e pontili mobili;
  • garantire la maggiore continuità possibile con l’immagine architettonica del terminal attuale;
  • grande attenzione ai materiali di finitura e agli allestimenti degli spazi interni, in modo da caratterizzare il futuro terminal “Marco Polo” con una propria specifica identità;
  • utilizzare locali con caratteristiche di compatibilità ambientale ed efficienza energetica;
  • utilizzare materiali, sistemi costruttivi e di impiantistica utili ad ottenere la migliore sostenibilità energetica e ambientale dell’edificio.
 

Panoramica Investimenti - Estratto Bilancio di Sostenibilità 2016

Hai lasciato inutilizzato il tuo pc?

Con questo screensaver abbiamo permesso al tuo monitor
di ridurre i consumi di energia

Clicca in qualsiasi punto per riprendere la navigazione